FUMO E CONDIZIONE ECONOMICA: PIU’ ALTO E’ IL REDDITO, MAGGIORE E’ IL TASSO DI CESSAZIONE

In uno studio appena pubblicato che ha considerato oltre 70 mila persone appartenenti a 27 diversi Stati Europei nel periodo 2006-2012, sono stati confrontati la Tobacco Control Scale (TCS), che misura l’attività di prevenzione e controllo del tabacco da parte degli Stati, e i tassi di cessazione ed abbandono del fumo.

Nel periodo considerato solo le fasce di popolazione a reddito elevato hanno mostrato un tasso di abbandono associabile con i valori della TCS, mentre nelle fasce a reddito medio e basso questa correlazione non si manifesta.

Lo studio conclude che occorre studiare nuove strategie e campagne di informazione specificatamente rivolte alle classi meno abbienti altrimenti poco o nulla influenzate dalle iniziative intraprese finora.

Per approfondimenti consulta il sito National Institutes of Health
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27262899?dopt=Abstract

I commenti sono chiusi