Aiuto! Ho voglia di fumare! Cosa faccio?

Aiuto! Ho voglia di fumare! Cosa faccio?

La forza di volontà spesso non basta, a volte non sono sufficienti nemmeno i farmaci: prima o poi la crisi arriva. Cosa possiamo fare per superarla?
Non mettiamoci alla prova
Innanzitutto cerchiamo di non essere “indotti in tentazione”: liberiamoci dei pacchetti rimasti, degli accendini e di tutto quello che ricorda il fumare. Pulire anche l’auto, gli indumenti e la casa per togliere l’odore di fumo che potrebbe riaccendere il desiderio. Poi fare capire agli altri (famigliari, amici, colleghi) che si sta cercando di smettere e che sarebbe opportuno che non ci vengano offerte sigarette.
Evitare gli ambienti in cui si stia fumando ed evitare i fumatori (beh, nei limiti del possibile… non vogliamo diventare degli eremiti!) e gestire le situazioni in cui fumare sarebbe naturale: dopo i pasti, nella pausa caffè, dopo un aperitivo ecc.
Ma se il desiderio si fa impellente?
Dobbiamo trovare qualcosa che ci distragga per circa cinque minuti. Solo cinque minuti: generalmente è questo il tempo necessario per superare il culmine della crisi. Dopo questi cinque durissimi minuti, il desiderio si attenua.
Allora cosa fare? Come occupare questi cinque minuti “maledetti”?
Ecco alcuni suggerimenti:
1-masticare un chewing-gum o una caramella rigorosamente senza zucchero.
2-bere acqua o un succo di frutta. Evitare le bevande zuccherate.
3-se proprio si vuole sgranocchiare qualcosa, indirizzarsi alla frutta o alla verdura
4-contare.
5-stamparsi i motivi per cui si è deciso di smettere e rileggerli più volte, anche ad alta voce.
6-mai stare fermi: trovare qualcosa da fare. Fumare è anche un rito fatto di gestualità: se le nostre mani sono impegnate (a cucinare, pulire, lavorare) non possono prendere il pacchetto di sigarette.
Ricordate: sono solo 5 minuti.
Possono sembrare lunghissimi, ma sono solo 5.