Edicola virtuale: Citisina versus nicotina per la cessazione della dipendenza dal fumo

La citisina è un alcaloide contenuto in una pianta appartenente alla famiglia delle leguminose. Allo stesso modo della vareniclina, la molecola possiede attività farmacologica di agonista parziale sui recettori nicotinici dell’acetilcolina (nAChRs) sottotipo α4β2 ed una emivita di 4.8 ore. Il farmaco attualmente viene prodotto e commercializzato da Aflofarm Pharma come Desmoxan e da Sopharma come Tabex ed è disponibile in commercio da molti decenni principalmente nei paesi dell’Est Europa. Quattro revisioni sistematiche, ad oggi, hanno riportato che citisina risulta superiore al placebo nel mantenimento dell’astinenza dal fumo sia nel breve che nel lungo termine, inoltre, quando assunta ai dosaggi raccomandati (da 1.5 a 9 mg al giorno per 25 giorni), non risulta associata ad un aumento dell’incidenza di eventi avversi (20.5% vs 19.6%) sebbene si è riscontrato un lieve aumento dei disturbi gastrointestinali (11.9% vs 7.2%). Nonostante l’approvata efficacia del farmaco ed il suo basso costo (Citisina da 20 a 30$ per 25 giorni di trattamento; terapia sostitutiva a base di nicotina da 112 a 685$ per 8-10 settimane di trattamento; vareniclina da 474 a 501$ per 12 settimane di trattamento) il farmaco rimane pressoché sconosciuto nel resto del mondo. Ad oggi nessuno studio clinico ha confrontato la citisina con la terapia sostitutiva a base di nicotina nella disassuefazione dal fumo.

Leggi l'articolo completo su SIF - Edicola virtuale