Smettere di fumare: i benefici

Smettere di fumare: i benefici

In linea generale, tutti sappiamo che smettere di fumare porta benefici al nostro organismo.
Ma quali sono questi benefici? Riusciamo a coglierli?
Alcuni sono riconoscibili senza necessità di esami clinici, ad esempio:

  • dopo due giorni migliora la capacità di percepire sapori ed odori
  • dopo tre giorni, a seguito del rilassamento bronchiale, risulta più facile respirare
  • dopo una settimana si percepisce di avere più resistenza, più “fiato”, più energia
  • dopo tre settimane il lavoro e le attività fisiche risultano meno stancanti
  • dopo un mese migliorano anche le prestazioni sessuali
  • dopo tre mesi la tosse da fumo scompare o è di molto attenuata
  • dopo 3-6 mesi si recupera l’eventuale aumento di peso.
  • Inoltre: migliora l’aspetto della pelle, in particolare quella del viso, gli occhi sono più limpidi e scompaiono le “borse”, l’alito è più fresco e i capelli perdono l’odore di fumo.

Altri benefici, ugualmente se non ancora più importanti, sono rilevabili con le analisi cliniche o le statistiche:

  • dopo 8 ore l’ossigenazione del sangue rientra nella norma
  • dopo 24 ore il monossido di carbonio viene eliminato
  • dopo un anno il rischio di cardiopatia coronarica si dimezza rispetto ai fumatori
  • dopo due anni il rischio cardiovascolare è pari a quello dei non fumatori
  • dopo cinque anni il rischio di infarto si dimezza rispetto ai fumatori
  • dopo dieci anni il rischio di cancro al polmone si è dimezzato rispetto ai fumatori
  • dopo 15-20 anni i rischi complessivi dell’insorgenza di patologie sono presumibilmente analoghi a quelli dei non fumatori.

Critchley JA, Capewell S. Mortality risk reduction associated with smoking cessation in patients with coronary heart disease: a systematic review. JAMA 2003; 290, 86–97www.airc.it

Mahmud A, Feely J. Effect of smoking on arterial stiffness and pulse pressure amplification. Hypertension 2003;41:183

Fonti bibliografiche: